Psicologa Psicoterapeuta Albignasego Padova | Tel: +39 388 2561765 | Mail: studiolaurabastianello@gmail.com

Psicologa Padova, Psicoterapia dell'ansia

Gestione dell’ansia: quando fare da sè? quando chiedere aiuto?

Ansia: fare da sè o chiedere aiuto. Laura Bastianello Psicologa Psicoterapeuta Albignasego Padova

Quando “fare da sè” nella gestione dell’ansia?

Quando invece può essere opportuno chiedere il supporto di uno Psicologo?

Nell’articolo L’ansia è una malattia? Ansia significato psicologico mi sono proposta di chiarire quanto l’ansia, al pari delle altre emozioni umane, rappresenti una dotazione che ha consentito alla nostra specie di evolvere e sopravvivere.

Il provare ansia quindi non va demonizzato o considerato come qualcosa di negativo in assoluto.

Anzi, ci sono dei momenti, delle circostanze e situazioni della vita in cui provare vissuti di tipo ansioso può essere più che comprensibile. Proviamo a pensare a tutte quelle situazioni di cambiamento, revisione, che portano con sé elementi di novità, di incertezza, di indefinitezza.

Ad esempio un trasferimento, l’inizio di un nuovo lavoro, l’inizio di una convivenza, la fine di una fase della vita, come l’uscita dal mondo del lavoro per un pensionato.

Si tratta di situazioni che “smuovono” le nostre certezze, abitudini e routine ed è piuttosto comprensibile che si possa sperimentare ansia, chi più chi meno a seconda del modo in cui si interpreta e si da significato a ciò che sta accadendo.

Un altro esempio potrebbe essere rappresentato dalla necessità di consegnare e presentare un progetto importante, proviamo a pensare alla discussione della tesi per uno studente universitario oppure in ambito lavorativo alla presentazione di un importante progetto per avere l’approvazione di un cliente. In questo caso, la dimensione che può entrare in gioco è quella della prestazione, ci si può sentire messi alla prova, con il desiderio di far bene ma anche il timore di qualche passo falso. Anche in queste situazioni possiamo immaginare come plausibile, la percezione di un maggiore livello di ansia, soprattutto nei giorni precedenti alla prova.

Con gli esempi riportati sopra, voglio fare riferimento a situazioni in cui i vissuti ansiosi sono momentanei e legati a circostanze specifiche che, di frequente, man mano che vengono affrontate ed elaborate cominciano ad essere percepite come più gestibili.

Prendendo l’esempio di un trasferimento, possiamo immaginare che all’inizio la scelta di avventurarsi, magari da soli, per le vie di una nuova città possa essere accompagnata da emozioni di ansia, preoccupazione, timore.

Poi, plausibilmente, pian piano il nuovo comincia a diventare conosciuto, ad esempio grazie ai legami intessuti con i colleghi di lavoro, alla conoscenza di qualche vicino o compagno di attività sportiva.

L’ansia in questo caso può fungere da stimolo all’azione, all’iniziativa, alla ricerca di soluzioni utili (a titolo d’esempio la scelta di iscriversi in palestra per conoscere qualcuno). Qui possiamo aspettarci che progressivamente ansia e timore  possano lasciare spazio ad un maggiore benessere ed agio nel “muoversi all’interno della nuova situazione”.

Oppure, in relazione alla discussione di laurea, probabilmente possiamo ipotizzare un livello di ansia ed agitazione crescente, che avrà il culmine nell’imminenza della prova, per poi scendere e normalizzarsi una volta superato il momento della discussione.

Torniamo alla domanda:

“quando fare da sè e quando chiedere un aiuto professionale rispetto alla gestione dell’ansia?

Con riferimento a circostanze simili a quelle sopra descritte, dove l’ansia appare comunque relativa a situazioni circoscritte e limitate nel tempo, vi sono una serie di strategie che possono supportare la persona nell’attraversare ed affrontare il momento. Strategie di gestione dell’ansia che vanno dalla respirazione, alla visualizzazione, alla possibilità di darsi piccoli obiettivi raggiungibili, che vedremo approfonditamente all’interno di altri articoli.

Diversa è la situazione in cui l’esperienza dell’ansia diventi bloccante, un orizzonte dal quale la persona sente di non riuscire ad uscire.

Proviamo a pensare allo studente che vive con estrema difficoltà ogni sessione di esame, al punto di evitare di presentarsi alla prove o farlo a costo di provare sensazioni di malessere anche molto forti (ad esempio insonnia, tachicardia, problemi intestinali, nausea o vomito, ecc).

O alla persona che evita sistematicamente ogni occasione di cambiamento, per il timore di non riuscire ad affrontarlo, rinunciando con amarezza a diverse opportunità, magari desiderate ma al contempo temute.

Ad esempio un bravo tecnico che vorrebbe crescere nel proprio lavoro, ma rifiuta ogni proposta di promozione che implicherebbe la necessità di esporsi di più con colleghi e clienti.

Quando l’esperienza dell’ansia, per intensità, frequenza o pervasività, diventa qualcosa che blocca, che limita;

quando la persona si sente impantanata ed ha la sensazione di aver già fatto tanti tentativi da sola, senza ottenere però risultati migliorativi;

quando la sensazione di malessere cresce e si accompagna all’insofferenza ed alla possibilità di “perdere opportunità importanti” o di “rimanere indietro” o rimanere “fermi” nella propria vita;

allora chiedere l’intervento di un professionista può rappresentare una scelta utile ed una reale opportunità di lavorare sulla propria esperienza e sui propri vissuti verso un maggiore benessere.

 

 

 

Laura Bastianello

Psicologa Psicoterapeuta Albignasego Padova

 

 

 

Articoli di psicologia della Dott.ssa Laura Bastianello – Psicologa Psicoterapeuta.

 

  • La sezione ANSIA- IMPARIAMO A CONOSCERLA comprende articoli volti a favorire una maggiore conoscenza rispetto all’emozione dell’ansia e ai Disturbi d’ansia.
  • La sezione ANSIA-STRATEGIE DI GESTIONE comprende una serie di spunti, strategie e strumenti per allenarsi a gestire in modo più efficace l’ansia e le emozioni.

  • La sezione PSICOTERAPIA DELL’ANSIA offre alcuni elementi rispetto al “come si può lavorare sull’ansia in Psicoterapia”, anche attraverso storie e testimonianze ispirate a situazioni di vita reale.

  • La sezione APPROFONDIMENTI A 360° tratta ad ampio raggio argomenti di interesse psicologico, dal mondo delle relazioni, alla famiglia, alla coppia, al lavoro, all’attualità.

 

 

Previous ArticleNext Article
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Rifiuto Impostazioni della Privacy Ulteriori Informazioni sulla nostra Cookie Policy