Psicologa Psicoterapeuta Albignasego Padova | Tel: +39 388 2561765 | Mail: studiolaurabastianello@gmail.com

Ansia - Impariamo a conoscerla, Senza categoria

Dottoressa, vorrei sentire di “avere tutto sotto controllo”.

Avere tutto sotto controllo

Avere tutto sotto controllo: quante volte nelle conversazioni terapeutiche ci si trova a discutere intorno a questo punto.

Capita di frequente che alcune persone mi facciano partecipe di vissuti di ansia, frustrazione, talvolta confusione e rabbia quanto sentono di “non avere il controllo” che vorrebbero su una data tematica, situazione o circostanza. Condividendo al contempo il desiderio, perennemente insoddisfatto, di sentire di avere tutto sotto controllo.

Diversi studi hanno messo in evidenza come le persone che si descrivono come ansiose spesso sembrino particolarmente propense ad immaginare scenari futuri negativi. A nutrire il timore di conseguenze sfavorevoli ed eventi dannosi.

Come nel caso di Mario protagonista dell’articolo “Mario, il lavoro e la paura di perdere il controllo”. https://www.laurabastianello.it/2019/09/17/paura-di-perdere-il-controllo/

Spesso, andando ad approfondire insieme alla persona le conseguenze negative, talvolta catastrofiche, che si anticipa, ci si accorge che si tratta di immagini statiche, fisse. Un po’ come un quadro spaventoso che ci guarda dalla cima delle scale.

L’alternativa che temiamo ci attiva emotivamente, ci scuote e ci angoscia. Eppure rimane vaga, poco concreta se cerchiamo di approfondirla nelle sue conseguenze pratiche. Un’immagine che spaventa, tanto da non poterci o volerci pensare troppo approfonditamente. Temiamo una certa possibilità, nel caso di Mario quella di sentire di poter “perdere il controllo”, facciamo tuttavia fatica a scendere nei dettagli circa il come ciò si potrebbe concretizzare.

Queste immagini minacciose e temibili inoltre difficilmente vengono concepite come parziali nei loro effetti. L’impatto è immaginato come distruttivo in modo totalizzante, quasi senza riuscire a concepire un dopo.

Elemento che nella mia esperienza ho visto ricorrere in differenti narrazioni personali è la sensazione di una mancanza di sfumature tra un’opzione e l’altra. L’assenza nell’immaginario di gradazioni e di possibilità intermedie.

Per Mario é naturale pensare di “avere” o “non avere tutto sotto controllo” nelle situazioni che lo riguardano.

Difficilmente gli verrebbe altrettanto naturale contemplare delle possibilità intermedie o delle alternative. Come se nella sua esperienza soggettiva tra le due alternative vi fosse un fossato pieno d’acqua. Tanto che o ci si ritrova da una parte o dall’altra.

Possiamo immaginare che per Mario possa essere molto ansiogeno pensare di avere solo due alternative, dove una esclude l’altra.

Quali scenari e quali possibilità di intervento?

Uno degli aspetti su cui è possibile lavorare in terapia, è il tentativo di aprire nuove possibilità. Questo pur nel rispetto delle differenze e dell’unicità di ogni storia di vita. Immaginare dei contorni meno netti e definiti e considerare delle conseguenze meno severe. Lavorare per delineare un ponte tra una riva e l’altra del fossato. Per creare nuove possibilità tra i due opposti (nel nostro esempio dell’avere o non avere controllo). Per ricostruire delle sfumature intermedie tra i due estremi, per porre dei se e dei ma, per immaginare una gradualità.

Dimensione che per Mario potrebbe, a titolo d’esempio, concretizzarsi nel cominciare a considerare come plausibile per se stesso delle sfumature e gradazioni, delle differenze ed eccezioni nel “controllo”.

Accogliere l’idea che vi siano situazioni in cui si ritiene di avere un buon livello di “controllo”.

E contemporaneamente altre situazioni in cui si può sentire di averne di meno.

Immaginare che vi siano delle gradazioni nel controllo e che il senso di padronanza possa crescere attraverso l’esperienza.

Accogliere l’idea che sia possibile conservare un certo margine di “iniziativa e di azione” seppur in assenza della percezione di un “completo controllo” sulla situazione.

 

 

 

 

Dott.ssa Laura Bastianello

Psicologa Psicoterapeuta Albignasego

Scopri tutte le aree di intervento dello Studio.

Specializzata in problemi d’ansia

 

 

 

 

 

Previous ArticleNext Article
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Rifiuto Impostazioni della Privacy Ulteriori Informazioni sulla nostra Cookie Policy