Psicologa Psicoterapeuta Albignasego Padova | Tel: +39 388 2561765 | Mail: studiolaurabastianello@gmail.com

Ansia - Impariamo a conoscerla, Problematiche d'ansia, Psicologa Padova

Paura degli altri: timore delle situazioni sociali che richiedono di “esporsi” ed entrare in contatto con altri, soprattutto se autorevoli o estranei.

paura-giudizio-Laura-Bastianello-Psicologa-Padova

“Ho sempre avuto paura del giudizio degli altri: ad esempio quando si avvicina la data della riunione mensile tra reparti comincio a sentire un’agitazione crescente. La notte prima spesso ho problemi intestinali e fatico a dormire, immagino la faccia del mio capo che mi guarda con disappunto ed i colleghi che ridono di me per qualche mia frase inopportuna”.

Temere il giudizio altrui è comprensibile quando si affronta una nuova attività o ci si mette alla prova in un contesto che richieda di essere valutati (pensiamo ad un giovane universitario che si prepari alla sua discussione di laurea), si tratta di un vissuto piuttosto comune che tutti hanno sperimentato. 

Differente è tuttavia l’esperienza di chi vive con grande ansia e timore le situazioni sociali in modo continuativo e persistente, non è l’occasione bensì la regola. Spesso in questi casi la persona vive con grande sofferenza l’idea di affrontare situazioni che la espongano allo sguardo e di conseguenza al giudizio altrui, immaginato come negativo senza possibilità di appello. Grande è la paura di affrontare le persone e di mettersi in ridicolo, di risultare goffi e inopportuni.

In alcuni casi, quando la preoccupazione ed il malessere risultano eccessivi e persistenti nel tempo, si può parlare di Disturbo d’Ansia Sociale, un particolare tipo di Disturbo D’ansia (per maggiori informazioni cliccare qui). 

Il Disturbo d’Ansia Sociale è caratterizzato dalla presenza di una forte e persistente paura nell’affrontare situazioni sociali o contesti che richiedano una prestazione in cui ci si espone allo sguardo degli altri, soprattutto se estranei, ed al loro eventuale guidizio.

Il prevedere di trovarsi o il dover affrontare la situazione temuta può generare forte malessere fino all’eventualità di presentare i sintomi tipici dell’attacco di panico. Spesso, nel tantivo di proteggersi dalle emozioni e sensazioni spiacevoli, la persona sceglie di sottrarsi alle situazioni temute evitandole. Questa strategia se da un lato protegge dalla paura dall’altro riduce la possibilità di coinvolgersi in situazioni potenzialmente positive ed arricchenti dal punto di vista umano e relazionale.

Alcuni esempi di situazioni frequentemente implicate in questo scenario: parlare di fronte ad un pubblico, compiere azioni quando si è osservati da altri, parlare con persone sconosciute, dialogare con persone considerate autorevoli o con membri dell’altro sesso, ecc.

Nell’articolo “Ansia sociale: quando gli altri fanno paura” è possibile ripercorrere, attraverso la storia della giovane Lucia, alcune delle difficoltà che più comunemente può incontrare chi affronta simili problematiche.


Nel mio studio di psicologia ad Albignasego, in simili circostanze supporto la persona nel comprendere il senso del proprio disagio, ricostruendo come sia arrivata a percepire se stessa in questi termini ed elaborando nuovi modi -più costruttivi- per vivere le situazioni sociali ed il rapporto con gli altri.

Dott.ssa Laura Bastianello Psicologa Psicoterapeuta Albignasego Padova

Previous ArticleNext Article
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Rifiuto Impostazioni della Privacy Ulteriori Informazioni sulla nostra Cookie Policy